venerdì 31 marzo 2017

La superstizione di chi nasce il venerdì



La superstizione di chi nasce il venerdì





I superstiziosi dicono per chi nasce di venerdì e' protetto da malocchi , sfiga , iella , macumbe , spiriti e robe paranormali che alimentano tanto la superstizione di un individuo.
Chi dice di vedere spiriti, fantasmi gli consiglio di andare da un buon sacerdote esorcista e allontanare tale superstizione e tante altre superstizioni perché vedere queste cose non è questione di chi è nato di venerdì, ma per altro motivo o di possessione o di case infestate. Alcuni sono pure superstiziosi di non voler passare sotto la scala per paura della sfortuna, o quella che mentre cammini con la macchina passa un gatto e taglia la strada, tanto che certa gente superstiziosa si ferma con la macchina e fa passare gli altri per prima, o del gatto nero.
Ecco cosa ci dice Padre Amorth al riguardo dei gatti ma che è ben diverso della superstizione.

Padre Amorth:

E' possibile che anche un animale sia colpito da un male malefico? Sì, quando il rituale ci dice che l'esorcismo può essere fatto a persone e a cose - la parola "res", la parola "cose", molto generica, [ce lo] indica. Secondo anche quella che è la Tradizione della Chiesa - uso le parole di Origene: "Noi esorcizziamo anche case, oggetti, animali" - qualche volta è necessario, oltre alla casa, benedire anche oggetti, benedire anche animali.
Ci sono anche animali, poi, che sono particolarmente sensibili, direi. E qui purtroppo devo nominare un animale simpatico che non ha nessuna colpa e che è il gatto. Mi è stato raccontato di un mago, [...] in un paese vicino a Roma, nei castelli romani, che faceva e fa uso del suo gatto per portare a destinazione oggetti malefici. Qui direi che l'indemoniato è il padrone, non è l'animale! Si noti che il gatto ha una certa "assorbenza" agli spiriti, tanto che sono capitati vari episodi. A una signora che conosco è capitato di entrare in macchina - era posteggiata, era chiusa - e accorgersi, appena entrata [...], che nel sedile posteriore c'era un gatto nero. Spaventata è uscita dalla macchina, ha aperto lo sportello posteriore per far uscire l'animale e l'animale era scomparso.
Ossia, è possibile qualche volta che il demonio - e qui si tratta veramente di casi demoniaci - faccia uso anche di animali. Abbiamo presente l'episodio del Vangelo dell'indemoniato di Gerasa a cui Gesù chiede il nome: "Come ti chiami?", "Legione, perché siamo in molti", e [la legione di demoni] chiede a Gesù di entrare nel branco di porci che pascolavano lì vicino, e Gesù consente questo. E subito questa massa di porci, si butta e va ad annegare nel lago di Geresaret . Tanto che poi gli abitanti del luogo pregano Gesù di allontanarsi da quel luogo.


venerdì 3 marzo 2017

LUZ DE MARIA RECITATE LA CORONCINA DELLA DIVINA MISERICORDIA

 

 
LUZ DE MARIA
RECITATE LA CORONCINA DELLA
DIVINA MISERICORDIA





Gesù ha chiesto il 19 febbraio 2017 attraverso Luz de Maria di recitare la coroncina della Divina Misericordia con queste parole: Pregate figli, iniziate una catena della coroncina della Misericordia, tutti assieme, in modo da coprire le 24 ore di ogni giorno”.
Un appello che noi di questa parrocchia virtuale non possiamo ignorare.
La richiesta urgente di Gesù la dobbiamo vedere come una chiamata personale ad ognuno di noi, infatti si rivolge singolarmente ad ogni suo seguace e gli chiede di collaborare con Dio per salvare il salvabile… È una sollecitazione e uno scuotimento amorevole e non un voler agitare energicamente qualcuno.
A tutti voi lancio la proposta di coprire la giornata secondo la possibilità personale, recitando in qualsiasi ora la coroncina della Divina Misericordia. Non possiamo scrivere gli orari dei partecipanti, sarebbe troppo impegnativo e non tutti siete in grado di stabilire un orario con certezza. È sicuramente importante determinare l’ora e fare il possibile per rispettarla, in caso di imprevisto la recitate subito dopo.
Facciamo però attenzione all’appello del Signore Gesù! Non minimizziamolo né ignoriamo la sua chiamata alle armi della preghiera…
Come vedete nella Chiesa cresce una confusione già predetta da Gesù alla Beata Caterina Emmerick, alla Beata Elena Aiello, alla Beata Anna Maria Taigi vissuta tra il 1769 e il 1837. Sono tre Beate e propongo queste figure perché sono stati approvati i loro scritti dalla Chiesa, quindi tutte le rivelazioni che hanno ricevuto, oltre la conferma della vita assolutamente fedele ed eroica condotta.
Tra queste Donne beatificate dai Papi, Beate per Volontà di Dio, già alcune da oltre duecento anni scrivevano le rivelazioni di Gesù e della Madonna che corrispondono perfettamente alle rivelazioni date a Luz de Maria di questi anni. Negli scritti di questa mistica troviamo maggiori dettagli sulle vicende attuali, sulla situazione politica ed economica mondiale di questi tempi, sulla profonda crisi presente oggi nella Chiesa.
La corrispondenza tra le rivelazioni di Gesù e della Madonna alle tre Beate e quelle date a Luz de Maria è ineccepibile.
È interessante conoscere quanto veniva rivelato alla Beata Anna Maria Taigi circa duecento anni fa:
Dio manderà due castighi: uno sarà sotto forma di guerre, rivoluzioni e altri mali; avrà origine sulla Terra. L’altro sarà mandato dal Cielo.
Verrà sopra la terra l’oscurità immensa che durerà tre giorni e tre notti.
Nulla sarà visibile e l’aria sarà nociva e pestilenziale e recherà danno, sebbene non esclusivamente ai nemici della Religione. Durante questi tre giorni la luce artificiale sarà impossibile; arderanno soltanto le candele benedette.
Durante tali giorni di sgomento, i fedeli dovranno rimanere nelle loro case a recitare il Rosario e a chiedere Misericordia a Dio… Tutti i nemici della Chiesa (visibili e sconosciuti) periranno sulla Terra durante questa oscurità universale, eccettuati soltanto quei pochi che si convertiranno... L’aria sarà infestata da demoni che appariranno sotto ogni specie di orribili forme.
La Religione verrà perseguitata e i Preti massacrati. Le Chiese verranno chiuse, ma solo per poco tempo”.
Dal 2010 gli appelli di Gesù e della Madonna a Luz de Maria sulle sorti della Francia sono stati ripetuti, hanno parlato di situazioni drammatiche che avverranno in questa Nazione. Nel sito trovate le rinnovate richieste di preghiere in favore della Francia. http://www.revelacionesmarianas.com/FRANCIA%20IT.html
Anche alla Beata Anna Maria Taigi circa duecento anni fa sono stati predetti gli avvenimenti tragici che avverranno in Francia. Dopo due secoli sono cambiate molte cose ma non le profezie date alla Beata Taigi e a Luz de Maria.
La Francia precipiterà in una spaventosa anarchia. I francesi avranno una disperata guerra civile nel corso della quale anche i vecchi prenderanno le armi. I partiti politici, esauriranno il loro sangue e la loro rabbia senza essere stati capaci di arrivare ad alcuna soluzione soddisfacente”.
A Luz de Maria il 13 febbraio 2010, sette anni fa, è stato rivelato un messaggio simile, che comunque riguarda lo stesso avvenimento:
La Francia soffrirà moltissimo: tre volte. GUAI! Povera Francia chiederà aiuto e le verrà a mancare. Il Mio Cuore soffre per i Miei. Su di lei cadrà il fuoco che non si saprà da dove proviene”.
Se confrontate i due messaggi, il primo dato alla Beata Taigi e il secondo a Luz de Maria, le convergenze sono molto esplicite.
Sono incalcolabili le corrispondenze tra le innumerevoli rivelazioni a Luz de Maria e ai Santi, alle Beate, ai mistici non ancora canonizzati come Natuzza Evolo e Teresa Neumann. L’intento di chi ha screditato Luz de Maria è malefico, frutto dello spirito satanico, perché chi non ha alcun discernimento ed è onesto, si astiene dall’invio di articoli sconclusionati.
Intanto, ci sono quelli che si improvvisano teologi o esperti di fenomeni soprannaturali e addirittura tengono incontri anche nelle parrocchie, raccontando non la Verità di Dio ma quello che loro, con la spiritualità che si ritrovano, manipolano di un determinato fenomeno.
E come appoggio diffondono qualche scritto di presunti esperti di apparizioni anche se sono sacerdoti, ma avete visto che addirittura un Vescovo nega in modo clamoroso le apparizioni di Medjugorje. Ha scritto con fortissima avversione per mettere fine alla santità del luogo dove è apparsa la Madonna e che è Medjugorje.
Non si tratta di un Vescovo qualsiasi, è colui che dovrà dare il suo parere su Medjugorje perché appartiene alla diocesi che guida.
Cosa volete che ne sappiano quanti si improvvisano esperti di spiritualità e scrivono vere corbellerie che però danneggiano i buoni?


LE PROFEZIE DI LUZ DE MARIA SI REALIZZERANNO



LE PROFEZIE DI LUZ DE MARIA
SI REALIZZERANNO




Ho scritto che le profezie date a Luz de Maria si realizzeranno e saranno gli eventi a dare testimonianza della piena attendibilità di questi messaggi, anche perché Gesù e la Madonna si rivolgono al mondo attraverso questa mistica, dato che in molte zone della Chiesa non si parla più dei Sacramenti e dei Comandamenti come Figlio e Madre ne parlano a Luz de Maria.
È molto facile comprendere la premura di Dio nei preziosi messaggi pieni di insegnamenti, nelle elevatissime istruzioni spirituali, anche degli avvenimenti che si verificheranno presto nel mondo. Non è forse la premura di un Padre come Dio avvisare i suoi figli dei pericoli incombenti? Nessuno in futuro potrà in alcun modo recriminare.
Nessuno è obbligato ad accettare le rivelazioni a Luz de Maria, le persone molto spirituali non hanno dubbi sulla sua attendibilità per quanto si sta verificando nel mondo e nella Chiesa, già ampiamente preannunciati. Anche la persona onesta è libera di accogliere o meno questi messaggi, ma essendo onesta non seminerà veleni contro questi appelli.
Passo a spiegare due questioni.
Ancora prima delle elezioni negli Stati Uniti vi ho scritto che per me nessuno dei due candidati era accettabile, anche se per diverse ragioni. Chi si informa conosce cosa ha compiuto la Clinton nel mondo e come è stata coinvolta nelle dimissioni di Papa Benedetto XVI. Tant’è… ci sono molti nostalgici che la venerano, ma senza conoscere una minima parte dei gravissimi fatti avvenuti negli otto anni del governo precedente.
Oggi la situazione non è migliorata con Trump.
Prima delle votazioni, quindi, avevo scritto che i due candidati erano per me poco raccomandabili, poi, con la vittoria di Trump e le sue leggi contro l’aborto e altre favorevoli alla morale cristiana, molti hanno pensato che si trattava della persona giusta. Poteva esserlo e forse lo è per molti, per me rimane non raccomandabile per le sorti del mondo, anche se di una pericolosità minore della Clinton.
Infatti, ieri ha detto quanto il mondo non si aspettava, io ero invece in attesa di qualche dichiarazione come questa, che è esplosiva sotto tutti i sensi (purtroppo). Ecco le parole di Trump nei confronti della Russia, principalmente: «L’arsenale nucleare degli Stati Uniti va ampliato. Occorre subito aumentare l'arsenale nucleare per fare degli Stati Uniti il “top of the pack”, la più potente di tutte le Nazioni che hanno l'atomica».
Ecco la ragione della mia insoddisfazione che manifestavo prima delle elezioni e anche dopo.
Oltre a scriverlo, posso fare la cosa più importante insieme a voi: pregare per la pace nel mondo. Ma non saranno sufficienti tutte le preghiere immaginabili per l’ostinazione nel male di molti potenti, infatti, sempre ieri, dopo poche ore la Russia ha risposto con maggiore aggressività.
«Riarmo nucleare, la Russia minaccia Trump: “Si torna alla Guerra fredda. Il mondo tornerà ai tempi della corsa agli armamenti degli anni '50 e '60, nel pieno cioè della Guerra fredda”».
Ho scritto questo per mostrare che Gesù e la Madonna hanno già preannunciato da oltre sette anni a Luz de Maria questi avvenimenti in modo preciso e tutto si sta realizzando. Chi vuole conoscere senza curiosità gli appelli divini, soprattutto se vuole capire come bisogna pregare e vivere in questi difficili tempi, mediti prolungatamente tutti i messaggi a Luz de Maria.
Chi vi dice che non è autentica non sa a cosa va incontro, perché nei momenti di grave pericolo non saprà cosa e come comportarsi.
Gli insegnamenti insieme alle profezie contenuti nei messaggi a Luz de Maria sonoil grido di Dio” che sostituisce l’assordante silenzio della gerarchia della Chiesa sull’importanza della Santa Messa, l’Adorazione Eucaristica, la Confessione, la gravità del peccato, la potenza micidiale del Santo Rosario, il vero senso della vita, i valori non negoziabili, la conferma che solo la Chiesa Cattolica viene da Dio, la pratica delle virtù e la lotta ai vizi.
Di tutto si parla oggi nella Chiesa tranne di quanto ho scritto qui sopra…
Vediamo la seconda questione.
A Medjugorje la Madonna non ha mai utilizzato pubblicamente parole simili a quelle dette a Luz de Maria, e le ragioni sono due, ma adesso ne spiego solo una, verrà tempo in cui sarà più facile farvi comprendere la seconda ragione. Lo faccio per amore vostro, oltre che l’utilizzo di una serena prudenza.
Medjugorje è sottoposta ad un controllo severo e il vescovo locale è contrario alle apparizioni, le considera false. È impensabile trovare nei messaggi avvertimenti come quelli dati a Luz de Maria, la quale tengo a precisare, è seguita da Sacerdoti e Vescovi, ed è docilmente obbediente al suo Padre spirituale.
Molti buoni Sacerdoti del mondo stanno trovando nei messaggi dati a Luz de Maria un grande impulso per ordinare la vita spirituale.
Abbiamo letto che Gesù nel messaggio del 19 febbraio 2017 ha detto che molti Ministri di Dio non credono in Lui, nel Sacrificio eucaristico e agiscono come se il loro fosse solo un lavoro, con un atteggiamento distaccato a causa del cuore che adora altro.
Dinanzi a qualche vescovo o sacerdote che non vive più la missione sacerdotale e agisce in senso opposto al Vangelo, che si deve fare?
Lo sappiamo: pregare, amare, perdonare.
Noi seguiamo la sana dottrina della Chiesa e la nostra bussola è il Catechismo che riassume la Fede che professiamo.
I Ministri sacri che praticano il dono dello Spirito Santo del Timore di Dio, sono sicuramente i più affidabili, essi hanno compreso la sua eccelsa grandezza, la sua impareggiabile dignità, la sua immutabile e invincibile sovranità.
Hanno la piena convinzione che Dio è buono, ma è anche forte e potente. Chi riconosce questo possiede il frutto del Timore di Dio.
Al contrario, quelli che agiscono senza il dono del Timore di Dio, peccano intenzionalmente o peccano senza confessarsi o mancano di rispetto a Lui senza farci alcun caso. Dimostrano di non temere Dio, non danno alcuna importanza a Lui che è il Creatore, che ci ha dato e ci dona ancora la vita!
Lasciate che i bambini vengano a Me, non glielo impedite: a chi è come loro infatti appartiene il Regno di Dio”.
Meditiamo di più i doni dello Spirito Santo e chiediamo nelle Corone del Santo Rosario aiuto alla sua ineffabile Sposa.


(Padre Giulio Maria Sc.)


VESCOVO DI MOSTAR OPPOSITORE DELLE APPARIZIONI DI MEDJUGORJE






VESCOVO DI MOSTAR OPPOSITORE
DELLE APPARIZIONI DI MEDJUGORJE




Una notizia che ha scosso molti cattolici in tutto il mondo è l’articolo diffuso ieri del Vescovo della diocesi di Mostar, Monsignor Peric, da sempre fiero oppositore delle apparizioni a Medjugorje, fino a quanto ha scritto ultimamente e che si sintetizza con alcune parole: Qui mai apparsa la Madonna”.
Ha scritto proprio così e non sorprende, da sempre ha ostacolato il fenomeno e ha pronunciato condanne senza pietà. Cosa lo muove? Come mai dall’iniziale apparente accoglienza è passato ad ostacolare l’opera della Madonna?
Riguardo i sei veggenti, in questo articolo, scritto spontaneamente e proprio quando un visitatore apostolico è stato inviato dal Vaticano, il Vescovo di Mostar marchia i sei che affermano di vedere la Madonna, come “sedicenti visionari”.
Non sorprende questo atteggiamento ribelle da parte di un Vescovo quando si trova a dover dare un parere a un fenomeno che lo trascende, in questo caso appare infatuata la sua condanna, non c’è una normale presa di distanza da quelle che lui indica come non apparizioni. Lui si spinge oltre con offese e condanne inaccettabili.
Accompagna il suo rifiuto indicando comportamenti poco spirituali da parte di alcuni veggenti e trova stravaganti alcuni racconti di fatti avvenuti in alcune apparizioni. Non accetta che la Madonna possa sorridere, o che scompaia quando Le viene chiesto qualcosa che non condivide per riapparire poco dopo.
I frutti di Medjugorje sono sotto gli occhi di tutti, nessuno è obbligato a credere ma dal Vescovo locale il mondo cattolico richiede maggiore prudenza e ponderatezza. Lasciarsi guidare dalle considerazioni umane e dai racconti degli oppositori non è mai il modo per discernere qualcosa che quantomeno è inspiegabile.
Qual è la ragione autentica che spinge questo Vescovo a rifiutare tutto quello che avviene a Medjugorje dopo un’accennata apertura?
Non rimaniamo sorpresi dai comportamenti contraddittori che assumono anche i Prelati, chiunque può cadere nell’inganno personale di seguire convinzioni negative senza valutare l’insieme. Si rimane intrappolati nei pensieri suggeriti da chi non agisce in buonafede e intende colpire qualcuno o qualcosa.
Sta venendo meno la libertà nelle coscienze di molti nella Chiesa, quella libertà che cerca la verità e non lascia alcuno spazio all’inquinamento teorico, dottrinale, che crea un mondo non più realistico ma immaginario. Si pensa il contrario del bene e ogni atto compiuto dai cattolici impegnati appare come un attacco al loro potere.
In moltissime diocesi per le strade girano eretici protestanti e testimoni di Geova che diffamano in ogni modo la vera Chiesa di Gesù Cristo e solo qualcuno parla nelle omelie del pericolo di questi invasori che da loro si considerano nemici della Chiesa!
Non appena un laico cattolico compie un normale apostolato, quindi parla dei Sacramenti, dei Comandamenti, ed invita i lontani a frequentare la Chiesa, viene guardato dai parroci modernisti come uno zombie, uno che pur essendo cristiano abusa del suo status…
La mancanza del fuoco interiore dello Spirito Santo è la causa della tiepidezza di molti Pastori e non pensano più alla loro missione.
In un messaggio di Gesù a Luz de Maria del 26 febbraio 2017, si trovano affermazioni forti sulla spiritualità che chiede Lui, non sono insegnamenti come tutti gli altri già molto belli e importanti. Qui Gesù và oltre, comincia a svelare qualcosa di misterioso e che sta arrecando non pochi danni alla sua Chiesa.
I cattolici spirituali sono capaci di intuire la gravità dottrinale che vive la Chiesa e la difendono, contrariamente al silenzio dei tiepidi e da quanti non conoscono la vera dottrina cattolica e si lasciano guidare dall’istinto, da ciò che piace e non ciò che rappresenta la Verità di Gesù.
Leggiamo attentamente queste parole del Signore e riflettiamo, chiedendo allo Spirito Santo di illuminarci. È molto importante.


Quanti dei Miei Prediletti ed alcuni dei dotti nella Mia Parola, negano questa Mia Parola, affinché i Miei figli si perdano! L’usurpazione della Mia Parola è costante e sovrabbondano i patti contro l’esplicitazione della Mia Parola.


L’uomo saggio è quello pio, non colui che fa grandi discorsi ed ha il cuore vuoto…


Non è saggio chi diventa settario, né chi dice di essere come Me…


Non è saggio chi è vuoto dentro, né chi si contraddice…


Non è saggio chi va contro la Legge dell’Amore, né chi trasgredisce la Nostra Legge Divina…”.

Angelina Jolie - entrata in una setta satanica




SATANISMO


Angelina Jolie:
sono entrata in una setta satanica, 
ho perfino offerto sacrifici


In un video apparso recentemente su internet l’attrice Angelina Jolie racconta ad alcuni amici la sua esperienza di iniziazione in una setta satanica. Tutto viene raccontato nei particolari, i rituali macabri, la sfrenata sessualità, il tributo di sangue pagato tramite il sacrificio animale ed i tatuaggi (rappresentanti le porte dell’occulto nel nostro mondo).
I fatti riferiti dall’attrice americana sono risalenti al 1998, anno in cui la Jolie non era altro che una figlia d’arte senza arte ne parte che recitava in film di nicchia senza prospettive. Dev’essere stato questo che l’ha spinta a provare l’ingresso in una società massonica e come per tutti gli altri partecipanti questo è avvenuto con un sacrificio iniziale.
La Jolie quella notte fu costretta a sacrificare un serpente, dettaglio che riconduce un’appartenenza alla loggia massonica del serpente, setta molto radicata negli states che punta al disfacimento della società morale per l’introduzione di un era di barbarie e oscurantismo.
Sarà un caso ma proprio a partire dal 1998 Angelina comincia ad ottenere le parti importanti e ad un anno di distanza vince persino l’oscar per il film cult “Ragazze Interrotte” (storia di dissoluzione e depressione giovanile con droga e sessualità ambigua).
Nel 2001 arriva l’affermazione planetaria con il ruolo da protagonista in Tomb Rider, prima produzione cinematografica basata sul videogioco omonimo. Il film era intriso di significati esoterici, riunioni degli illuminati, extraterrestri, per culminare in un allineamento planetario che comporta un eclissi solare e conduce all’artefatto magico chiamato “Triangolo della luce”.
Il film (non un successo di critica e pubblico a dire il vero) rappresenta il punto nodale della sua carriera, la Jolie diventa un sex simbol ed una delle attrici più richieste e pagate di Hollywood (industria cinematografica che per alcuni è basata sulla loggia massonica di cui sopra).
In questi anni l’attrice si è impegnata nel sociale con opere di beneficenza, utilizzando parte dei suoi immensi ricavi per fare opere di filantropia ed adottare dei bambini sfortunati. Ma per quali finalità?
Nel 2001 è diventata ambasciatrice dell’Onu e nel 2003 parte integrante dell’Unicef, apparendo a livello mondiale come una delle figure di spicco dalla cultura globalizzata. Se questi fatti sembrano dimostrare l’indole della persona c’è chi sostiene che bisogna non farsi ingannare perché queste iniziative benefiche altro non sono che parte integrante del piano della loggia massonica del serpente.
In realtà, forse, il peccato più grande dell’attrice americana è stato quello di schierarsi in favore delle unioni omosessuali: nel 2003 quando si è sposata con Brad Pitt ha deciso di comune accordo con il marito che il loro matrimonio doveva essere celebrato in un paese che non osteggiasse le unioni tra persone dello stesso sesso.
Se questo non bastasse a partire dal 2009 si è schierata apertamente a favore del lesbismo annunciando di non curarsi delle scelte della figlia Shilo. In un servizio uscito quell’anno su Vanity Fair, Angelina mostrava la figlia vestita come un maschietto (in maniera provocatoria) e diceva di lasciarla giocare con le macchinine ed altri giocattoli maschili perché sarebbero quelli che la piccola preferisce.
Che si trattasse di un intervista provocatoria per esprimere il proprio appoggio agli omosessuali non vi è dubbio, c’è chi sostiene che si tratti di un esperimento voluto per obbligare la bambina ad essere lesbica per volontà della loggia satanista.